L’importante evento, volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’inclusione sociale e della parità dei diritti e a promuovere l’attività della Onlus che permette ai ragazzi disabili di praticare il calcio, si svolgerà al Centro Sportivo Barca alle ore 11,30. L’allenatore di volley e commentatore televisivo Andrea Brogioni ed il campione di nuoto Marco Bomber Orsi testimonials

Il calcio come strumento di integrazione e di inclusione sociale. Ci sono muri che si abbattono semplicemente giocando. Quello dei pregiudizi nei confronti delle persone disabili desiderose di fare sport viene demolito quotidianamente dall’attività degli Insuperabili Onlus, realtà presente ormai da anni sul territorio nazionale, ma sorta a Bologna solo un anno fa.
La storia è da raccontare. Nel 2011 Francesco Musolesi, ragazzo affetto da una disabilità motoria, scrive una lettera carica di dolore e di speranza al quotidiano locale “Il Resto del Carlino”, che la pubblica. “Sono un ragazzo disabile, mi sento solo e voglio condividere tempo e passioni con amici sinceri”, si legge. A rispondere è Filippo Ballarini, allora studente universitario e oggi in prima linea nella gestione dell’Academy bolognese. I due si conoscono, iniziano a giocare insieme e ad allargare il giro di conoscenze di Francesco, fino a quando non incontrano Davide Leonardi, presidente degli Insuperabili Onlus. La realtà si occupa di promuovere sul territorio nazionale scuole calcio rivolte a ragazzi con disabilità cognitivo, relazionale, affettivo emotiva, comportamentale, fisica e motoria e annovera tra i propri testimonials alcuni grandi campioni di calcio come Buffon, Cannavaro, Chiellini, il Papu Gomez e l’allenatore Marcello Lippi. La passione è profonda, l’intento è comune. A ottobre 2017 nasce così la Insuperabili Reset Academy di Bologna, la prima scuola calcio per ragazzi con disabilità in Emilia Romagna e la tredicesima in tutta Italia.
Domani, domenica 28 ottobre, alle ore 11,30, ad un anno di distanza da quel momento, l’Academy bolognese festeggerà presso il Centro Sportivo Barca (via Raffaello Sanzio 8) il suo primo compleanno con un vero e proprio derby tra ragazzi Insuperabili: la sfida tra la Reset Academy di Bologna e quella di Torino, organizzata grazie al fondamentale contributo di Terranova.
<<Sarà una giornata importante per tutti – dichiara Musolesi – da vivere a sostegno dell’inclusione e del rispetto. Con questo evento non vogliamo limitarci a disputare una partita fra due fantastiche squadre in cui gareggiano bambini e ragazzi con disabilità diversissime fra loro, ma desideriamo mostrare al mondo che uno sport mediaticamente influente come quello del calcio, se utilizzato per fini educativi di crescita, di ricerca della positività e di accettazione del compagno e dell’avversario, può rappresentare un’occasione di riscatto per molti. Con gli Insuperabili la mia vita è cambiata in meglio>>.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche Emanuele Pasini, responsabile comunicazione di Terranova: <<Il nostro brand ha una grande promessa: relagare un sorriso, un momento di allegria, positività e fiducia alle persone che incontriamo. Una t-shirt alla volta, per realizzare il sogno della Teddy. Incontrando l’Academy di Bologna, abbiamo visto che la promessa di Terranova si concretizza nei volti delle persone che vi fanno parte (volontari e ragazzi), perché con il loro spirito regalano un sorriso, un momento di allegria, positività e fiducia. L’Academy di Bologna è per Terranova un esempio di come si porssa vivere pienamente la vita>>.
A confermare il sostegno dello sport bolognese agli Insuperabili Onlus interverranno due testimonials d’eccezione: l’ex campione di pallavolo, allenatore e commentatore televisivo Andrea Brogioni ed il campione di nuoto Marco Orsi.

Per Insuperabili Reset Academy Bologna

Damiano Montanari
Ufficio Stampa e Comunicazione Couponlus