Natale con Couponlus, donati due defibrillatori al SAER

15/12/2017

Il regalo più bello, per il Natale più bello. Questa mattina, presso la Sala Blu della sede di Confcommercio Ascom Bologna, si è svolta la conferenza stampa che ha sancito ufficialmente la donazione di due defibrillatori al SAER – il Soccorso Alpino e Speleologico dell'Emilia Romagna – da parte di Couponlus.
Evocativo il titolo della conferenza - “Natale con Couponlus: regala con il cuore” - a cui sono intervenuti come relatori Giancarlo Tonelli, direttore generale di Confcommercio Ascom Bologna, Nicola Turrini, ideatore del marketplace donativo Couponlus, Danilo Righi, presidente del SAER, Alessandro Tedeschi, capostazione della Rocca di Badolo e coordinatore regionale del SAER, Stefano Zanforlino, dirigente del Terzo Reparto Volo della Polizia di Stato di Bologna, Luca Rocchetti, direttore delle operazioni di addestramento e della sicurezza volo del Terzo Reparto Volo della Polizia di Stato di Bologna, e Maria Caterina Manca, consigliera del Comune di Bologna.
Nel corso del saluto istituzionale che ha aperto la conferenza il direttore generale Tonelli ha sottolineato l'importanza della presenza e della conoscenza dell'utilizzo del defibrillatore nella vita quotidiana. “Recentemente – ha dichiarato – l'intervento congiunto di un nostro commerciante e di un taxista ha salvato la vita ad una persona. Sono contento di essere qui per ufficializzare questa importante donazione di Couponlus, che abbiamo sostenuto fin dal momento della sua nascita e che continueremo a supportare nella sua importante e meritoria attività”.
Ringraziamenti e soddisfazione anche per Nicola Turrini, che, dopo avere ricordato i molti eventi di successo organizzati da Couponlus – non ultima la rassegna teatrale benefica “Risate di Cuore con Couponlus” ed in particolare il prossimo spettacolo di Giuseppe Giacobazzi e Duilio Pizzocchi a favore di Fanep, in programma giovedì 18 gennaio alle 21 al Teatro Il Celebrazioni -, ha sottolineato il rapporto di grande collaborazione con il SAER. “Un giorno, quando ero un bambino andavo a scuola – ha raccontato Turrini –, la maestra ci disse che quella mattina non sarebbe venuto un nostro compagno perché era stato travolto da una valanga. Sul momento non capii subito la portata dell'evento. Oggi, dopo avere conosciuto da vicino il prezioso lavoro del SAER, ho compreso pienamente quanto sia fondamentale la loro attività. Parliamo di volontari che mettono a rischio la propria vita per salvare il prossimo. Couponlus è e sarà sempre al loro fianco.
Per questo ci siamo mossi per reperire le risorse necessarie all'acquisto dei due defibrillatori che abbiamo donato oggi. E, sempre per questo, ci siamo attivati per promuovere un'altra raccolta fondi che, in futuro, porterà alla donazione di altri tre defibrillatori”.
Un intervento che ha raccolto il plauso dei presenti, ed in particolare di Danilo Righi, presidente del SAER: “Ringrazio Nicola Turrini e Confcommercio ASCOM Bologna per il bellissimo regalo di Natale. Quello sanitario è un aspetto imprescindibile nella nostra attività. Avendo vissuto il percorso che ha portato la Regione Emilia Romagna a finanziare il “Progetto Cuore”, posso affermare che ricevere due defibrillatori è per noi veramente importante. Beneficiamo di una convenzione di 450.000 euro all'anno, che utilizziamo per coprire i costi delle attrezzature e dei macchinari di cui necessitiamo. Nessuno di noi riceve un compenso, eccetto il tecnico che opera sull'elicottero ed il cinofilo. Siamo pronti ad intervenire ogni giorno in una zona di 500 km di sentieri che va da Piacenza a Rimini, oltre a missioni straordinarie, come quella dell'anno scorso a Rigopiano”.
Tra i primi ad accorrere in soccorso di chi era rimasto sotto la valanga c'era Alessandro Tedeschi, che ha raccontato la sua esperienza. “Non dimenticherò mai lo sguardo dei bambini che abbiamo estratto vivi sotto la neve. Ricevere questi due defibrillatori da Couponlus è il regalo migliore per il Natale migliore”.
In prima linea nell'emergenza è anche Stefano Zanforlino, che ha rimarcato lo stretto rapporto di collaborazione tra la Polizia di Stato ed il SAER. “Ormai siamo parte di un'unica famiglia. L'attività del Soccorso Alpino è molto motivante. Pur in un momento storico difficile, non facciamo mai mancare il nostro appoggio”. Sulla stessa lunghezza d'onda anche Luca Rocchetti. “La sinergia tra le forze da mettere in campo è fondamentale. La tragedia di Rigopiano lo ha confermato”.
Sensibilità e attenzione al tema da parte di Maria Caterina Manca. “Sono un medico prestato alla politica e, oltre ad essere consigliera comunale, presiedo anche la Commissione Sanità, Welfare e Sport del Comune di Bologna. Ho sempre avuto grande ammirazione per il Soccorso Alpino. In Italia sono stimate circa 57.000 morti all'anno per arresto cardiaco, una ogni nove minuti.
Il regalo di Couponlus al SAER ha un valore inestimabile”.

Damiano Montanari
Ufficio Stampa e Comunicazione Couponlus