Ma il cielo è sempre più blu

29/03/2018

Ma il cielo è sempre più blu

Tante le iniziative in vista della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo. Il 6 aprile convegno da non perdere in Regione: prenotazione gratuita all’indirizzo mail angsaboconvegni@gmail.com

 

Un solo colore per dare calore. Blu notte, per gettare luce sull’ignoranza. Blu elettrico, per accendere la consapevolezza della gente sull’autismo. Blu cielo, per guardare l’orizzonte e scorgere, tra i cirri e le rondini, una nuova speranza. La Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo dal 2007 è un appuntamento irrinunciabile per sensibilizzare l’opinione pubblica su una malattia che, secondo le ultime stime, colpisce un bambino su sessantotto. Una condizione che non può più essere ignorata, dal momento che, come stabilisce la legge n°134 del 18 agosto 2015, lo Stato Italiano recepisce l’autismo come una condizione che dura per tutta la vita. Per questo, ogni giorno, ANGSA Bologna, presieduta da Marialba Corona, lotta e si impegna per portare sempre più all’attenzione pubblica situazioni che altrimenti finirebbero nell’ombra. Tante le iniziative organizzate, a cominciare dalla vendita di uova di cioccolato (donate da Giuseppe Chiarillo e con l’appoggio di Coop Alleanza 3.0) lo scorso sabato 24 marzo presso il Centro Commerciale Lame di Bologna, fino ad arrivare all’adesione alla campagna “Basket Blue Day… un canestro per l’autismo”, promossa dalla Lega Basket Serie A per il terzo anno consecutivo e concretizzatasi, per ANGSA Bologna, nella sfilata in campo, prima della gara casalinga della Virtus Bologna di domenica  25 marzo, con lo striscione del Blue Day 2018.

Anche se la giornata di spicco sarà, come dicevamo, il 2 aprile. Nella notte tra l’1 e il 2 aprile il Comando Provinciale di Bologna dei Vigili del Fuoco (via Ferrarese 166/2) si illuminerà di blu, così come tutti i principali monumenti in tutto il mondo. Sempre il giorno di Pasqua e del Lunedì dell’Angelo, anche la Fattoria da Masaniello, con l’aiuto dell’Associazione d’arte Fontechiara di Tolè, si tingerà di blu e per tutti coloro che decideranno di ristorarsi con un ottimo pranzo sarà a disposizione materiale informativo di ANGSA Bologna. 

A coronamento della campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi #sfidAutismo18, attiva dal 2 al 15 aprile con l’sms solidale 4558, ANGSA Bologna organizzerà quindi il convegno “I nostri colori sotto un cielo blu”, in programma venerdì 6 aprile dalle 10,30 alle 14 presso la Sala Polivalente “Guido Fanti” della Regione Emilia Romagna, in viale Aldo Moro 50.

In occasione dell’evento, patrocinato dalla Regione Emilia Romagna, dalla Fondazione Augusta Pini, dall’Università di Bologna e dall’Ufficio Scolastico Regionale, sarà presentato il libro “Il T9 non sbagliava”, curato da Roberta Buzzi. Il messaggio è semplice ed incisivo - anche chi ha autismi importanti e a basso funzionamento, con un buon lavoro, può ottenere dei risultati – il gioco di parole è efficace: “Digitando sul cellulare – spiega infatti Marialba Corona - il termine “autistico” viene corretto con “artistico”. Niente di più vero”.  

Parteciperanno Paolo Zoffoli, Presidente Commissione Sanità Regione Emilia Romagna, che aprirà il Convegno; la presidente di ANGSA Bologna, Marialba Corona, che presenterà l’associazione seguita da un intervento del dottor Giorgio Palmieri, presidente della Fondazione Augusta Pini, da sempre al fianco di ANGSA; la dottoressa Graziella Rosa (Referente per l’integrazione degli alunni con handicap – Ufficio Scolastico Regionale), la professoressa Elena Malaguti (Professore Associato di Didattica e Pedagogia Speciale Dipartimento di Scienze dell’Educazione “G.M.Bertin” Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione Alma Mater Studiorum); la dottoressa Paola Visconti (Neuropsichiatria Infantile – Responsabile Centro Disturbi dello Spettro Autistico, UOC Neuropsichiatria Infantile, IRCCS Ospedale BEllaria), autrice della prefazione del libro “Il T9 non si sbagliava”; e Roberta Buzzi, che presenterà l’opera da lei curata accompagnata dagli insegnanti Andrea Pajetti, Simona Cascetti e Laura Candura che hanno contribuito al lungo lavoro con Edo e Sara, i veri protagonisti.  Proprio loro sono gli autori dei quadri che verranno esposti e che potranno essere ammirati, per una settimana, in Regione.

La prenotazione al convegno è gratuita inviando una mail all’indirizzoangsaboconvegni@gmail.com

Damiano Montanari 

Ufficio Stampa e Comunicazione Couponlus